Cosa ho capito questa settimana

Se critichi Hamilton, sei ferrarista.

Se sei ferrarista e critichi Hamilton c’è la magic combo “avversario nel mondiale piloti”, cioè non sei obiettivo.

Se sei ferrarista e critichi Verstappen, Alonso, Bottas, Ericsson e Ricardo Rosset, non sei obiettivo uguale, ma senza magic combo.

Se sei ferrarista, ma critichi Vettel o Raikkonen per qualsiasi cosa, sei automaticamente obiettivo e rientri nel club di quelli che ne sanno.

Se sei ferrarista e critichi un altro ferrarista che critica Vettel e Verstappen per qualsiasi cosa, ti elevi ad ultrà della Formula 1 e diventi imbattibile tra i non obiettivi. Che è comunque un primato.

Se ti professi ferrarista e non dici che la Ferrari SF70H è “strasuperiore” dall’inizio dell’anno, NON SEI UN VERO FERRARISTA (ed Enzo Ferrari sarebbe scandalizzato da ciò).

Attenzione però: in questo caso non essendo un vero ferrarista potresti aver guadagnato i gradi di persona veramente obiettiva, purchè non cadi nell’errore di criticare Hamilton, Verstappen, Alonso, Bottas e Rosset, rientrando così nell’etichetta logica del NON-FERRARISTA-NON-OBIETTIVO. Che però non essendo nè ferrarista, nè obiettivo, praticamente non esiste (datti un pizzicotto per controllare che esisti).

In ogni caso, qualsiasi sia la tua idea non capirai mai quale etichetta hai addosso, perché ferrarista non fa rima con obiettivo e obiettivo non fa rima con ferrarista, per cui non ti resta che diventare o ferrarivo o obiettivista. O stocazzo. O tifare Hamilton.

E se proprio non ci riesci, puoi sempre puntare alla metamorfosi da uomo a canarino: ti basterà sostenere che Valentino Rossi si sia veramente fratturato, quando sanno tutti che non è così, altrimenti avrebbe messo le lastre sul tuider.

 

P.S. Ognuna delle eventualità sopra riportate è estrapolata da un elenco di considerazioni lette questa settimana. L’uso di sostanze psicotrope non c’entra.

 

P.P.S. A quanto pare, a leggere il tuider, nel mondo della F1 esiste da una parte la Ferrari e dall’altra parte tutto ciò che è non-Ferrari. Sappi che non è così: ci sono anche Daniel Ricciardo e Nicolas Hulkenberg.

Potrebbe interessarti anche...