Formula1, Canada FP2: analisi pre-gara

I passi del venerdì

Un paio di spunti interessanti per queste FP2 canadesi:

La mole di aggiornamenti portata dalla Ferrari sembra dar frutti: i miglioramenti in trazione visti già a Monaco sembrano confermati e, a giudicare dal feeling che Raikkonen ha dimostrato oggi, anche in frenata si è visto un netto passo in avanti.

La Ferrari si pone nelle immediate vicinanze della Red Bull di un Sebastian Vettel finalmente in palla, anche se solo domenica avremo una prima verifica della consistenza in gara. Il degrado gomma quest’anno potrebbe rappresentare uno scoglio in meno, visto che ci si avvia verso un GP con strategia di 1 o 2 soste al massimo.

La Williams si dimostra la monoposto con più potenziale di miglioramento per domenica grazie ad un ottimo rendimento su gomma SOFT, carico medio basso e ottime velocità massime.

Si è invece ben nascosta la Force India, probabilmente a serbatoi carichi in simulazione di qualifica, ma sul passo dei migliori con Hulkenberg e Perez a puntare verso una solida top6, qualifiche permettendo.

Questi i miei passi di gara virtuali corretti, prendendo in esame i run su gomma SuperSoft:

Mercedes con Hamilton; Rosberg a +0.10
Red Bull +0.55
Alonso +0.60
Force India +0,65 con Hulkenberg; Perez a +0.70
Button +0.90
Bottas +1.00
Magnussen +1.40
Vergne +1.40
Grosjean +1.65

 

Tempi e mescole per pilota

In questo grafico interattivo sono riportati i tempi sul giro della seconda sessione di prove libere, a partire dal time attack: sull’asse delle ascisse il numero del giro, sulle ordinate il tempo espresso in secondi. Posizionando il mouse sul nodo (rombo per le mescole SOFT / “prime”, cerchio per le SUPERSOFT / “option”) vengono visualizzate le informazioni sostanziali relative al giro.

mescole

Le info sulle mescole sono state verificate incrociando i dati dell’app ufficiale Formula1.com con le immagini TV. Nel grafico non vedrete i piloti per i quali non sono riuscito a risalire alla mescola utilizzata. Ogni linea-pilota può essere attivata / disattivata (vi consiglio di deselezionarle tutte e poi scegliere i vostri riferimenti), e la zona interessata può essere zoomata cliccando e trascinando il mouse.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.