Giroveloce Awards 2016

Finita la stagione 2016 di Formula 1 con Nico Hulkenberg campione del mondo.

Correggo.

Finita la stagione di Formula 1 con Nico Rosberg campione del mondo, è tempo di tirare le somme di un anno decisamente incerto e combattuto. Quale dei due piloti Mercedes avrebbe vinto il titolo considerando che il campionato costruttori era già aggiudicato a febbraio?

Risolti i dilemmi che hanno appassionato i fan di mezzo mondo, è giunto il momento di assegnare i prestigiosi Giroveloce Awards 2016.

Il nostro blog vuole premiare chi si è particolarmente distinto sui social network, rendendosi protagonista di post memorabili.

Premiamo innanzitutto il mai dimenticato Roberto Merhi.

whatsapp-image-2016-11-28-at-12-26-38

Pierre Gasly twitta la sua emozione nel trovarsi tra le mani una Prema che, già dai test invernali, si mostra competitiva. Merhi replica con perculata e questo gli consente di aggiudicarsi il premio per il Giroveloce Award per il best veggente tweet 2016.

Chi certamente non può mancare in questa ambita premiazione è Lewis Hamilton. Il trevoltecampionedelmondo, uscito da Abu Dhabi ancora rosicante, è il principe dei social network e questo lo ha avvantaggiato nell’aggiudicarsi ben tre premi.

Iniziamo con il Giroveloce Award per il best Snapchat 2016.

whatsapp-image-2016-11-28-at-12-32-49

Lewis, umilmente in volo sul suo jet privato, decide di deliziare i fan mimando una classica defecatio. Un momento intimo condiviso con il mondo che gli consente di vincere il primo di tre ambiti premi.

Il secondo riconoscimento va ad Hamilton per il Giroveloce betpusher 2016.

whatsapp-image-2016-11-28-at-12-30-47

Chi sei tu gestore dello Sky City Casino di Auckland per trattare sua maestà Lewis Hamilton trevoltecampionedelmondo come un poveraccio? Hammer Time decide di non comprare l’intero casino e di denigrare la struttura con un tweet poi magicamente scomparso.

Tre sono i titoli iridati di Lewis, e tre sono anche i Giroveloce Awards conquistati da Hamilton che realizza la magica tripletta con l’idiot tweet poi cancellato of the year.

whatsapp-image-2016-11-28-at-12-34-42

A Suzuka Hamilton dopo aver conosciuto il muro Verstappen scarica la tensione con un tweet amorevole verso un membro del proprio team. Dopo pochi minuti, Lewis decide di cancellare tutto, ma laggente usa il pollice opponibile e fa uno screenshot che resta nella storia.

Dopo l’abbuffata di titoli di Hamilton, è il momento di consegnare il Giroveloce Awards best insider of the century.

whatsapp-image-2016-11-28-at-12-37-28

L’immenso Monsieur F1 nel 2015 annunciava al mondo l’accordo tra Red Bull e Toyota per consentire alla scuderia dei bibitari di sganciarsi dalla Renault. Dopo aver letto questa perla, la Toyota ha deciso di perdere Le Mans a 3 minuti dal termine.

Entra di diritto tra i premiati Daniel Ricciardo. Mr Smile si aggiudica il Giroveloce Award best perculata of the year utilizzando Instagram.

whatsapp-image-2016-11-28-at-12-54-15

Giunto a Suzuka, Daniel decide di deridere globalmente il sempre simpatico Max Verstappen con classe sopraffina. Un colpo di genio che merita di essere premiato e ricordato negli anni a venire.

Arriva adesso il premio che tutti stavate aspettando. Non poteva mancare il Giroveloce Award per lo Stagy of the year.

whatsapp-image-2016-11-28-at-12-33-42

Il vero protagonista di questo mondiale è stato lui, Stagy. Il giovane sottopagato che ha regalato perle social da antologia. Non potendo creare una gallery solo per lui, abbiamo deciso di pubblicare uno dei più significativi tweet dell’anno. Grosjean diventa Button e la Cardinaletti sullo sfondo fiuta con preoccupazione quanto sta per avvenire.

Entra di diritto nella celebrazione Carmen Jorda per il Giroveloce Award catfight of the year.

12736522_10156462566830654_215538959_o

Sora Carmen replica con un pizzico di ironia a chi la considera più bella che veloce. Richie Stanaway risponde con quel garbo e quella educazione che sono propri di un lord. Idoli entrambi!

Concludiamo con una autocelebrazione. Il Giroveloce Award best Meme of the year.

15193485_10207517698636387_6658612999039405366_n

Vince a mani basse Mauro Serafin con un meme che entra nella storia e che Fernando Alonso fa suo, fottendosene di citare l’autore. Grande Nando, ma i meme non si arrubano!

Potrebbe interessarti anche...