Passo gara: analisi prove libere GP Australia

Eccola finalmente! Sul nuovo Giroveloce.it è pronta per voi l’analisi del passo gara di questo primo venerdì di Formula 1 in Australia.

È stata una giornata molto interessante: la Mercedes ha confermato il suo imbarazzante dominio, ma si è vista una Ferrari in buona forma. I long run di Vettel (mescola media) e Raikkonen (mescola soft) suggeriscono miglioramenti inequivocabili, anche se sono più che convinto che le rosse viaggiassero con un carico di benzina inferiore a quello dei diretti rivali, e deve essere così: se non lo fosse potrei anche emozionarmi pensando ad un incremento di prestazioni miracoloso.

La mia stima del passo gara Ferrari resta totalmente ipotetica: mi baso su dati e su anni di analisi prestazioni che quindi hanno fondamento “storico”, ma non è da escludersi che a Maranello siano cambiati anche i programmi di lavoro dopo il repulisti generale di questo inverno. Altro motivo di cautela viene dal fatto che Gran Premio d’Australia non è mai indicativo delle prestazioni generali delle vetture: quello dell’Albert Park è un asfalto che si pulisce e si gomma (e quindi cambia il suo rapporto con le monoposto) in modo persino equivoco. La stessa conformazione del circuito del resto non aiuta a capire la bontà di un progetto.

Detto questo andiamo a vedere quale Gran Premio d’Australia potremmo aspettarci, attraverso l’analisi del passo gara delle vetture.

Nel grafico come al solito sono riportati i tempi sul giro della seconda sessione di prove libere, a partire dal time attack: sull’asse delle ascisse il numero del giro, sulle ordinate il tempo espresso in secondi. Posizionando il mouse sul nodo (rombo per le mescole MEDIUM / “prime”, cerchio per le SOFT / “option”) vengono visualizzate le informazioni sostanziali relative al giro.

passo gara

Le info sulle mescole sono state verificate incrociando i dati dell’app ufficiale Formula1.com con le immagini TV. Nel grafico non vedrete il passo gara dei piloti per i quali non sono riuscito a risalire alla mescola utilizzata. Ogni linea-pilota può essere attivata / disattivata (vi consiglio di deselezionarle tutte e poi scegliere i vostri riferimenti), e la zona interessata può essere zoomata cliccando e trascinando il mouse.

Premessa: la scelta delle mescole è stata (ancora una volta!) probabilmente un pelo conservativa. Sono diverse le vetture che, al pari delle Ferrari, tengono con facilità un passo di gara costante senza subire il classico calo critico di prestazioni by Pirelli.

Come sottolineato in diretta Sky lo stint di Raikkonen è molto interessante e bello lungo per essere su mescola più morbida. Ma il long run di Vettel è forse ancor più impressionante considerato che il gap col passo gara di Raikkonen balla a cavallo del mezzo secondo, quando il gap tra le mescole supera il secondo netto. L’evoluzione della pista potrebbe suggerire una gara a singola sosta, con lo stint su MEDIE che quindi andrà ad assumere un’importanza fondamentale.

Bene la Williams, veloce di certo anche se non del tutto in palla con la gestione gomma, mentre mi sembra in forma più di quanto era sembrato in diretta la Red Bull che con Kvyat ha portato avanti un valido long run a “zero calo” sulla mescola soft. Ho  idea che le lamentele con la Renault si protrarranno per molto ancora: la vettura sembra a posto, il motore un po’ meno.

Guardate il passo gara della Lotus con Grosjean: si pone immediatamente a ridosso dei primi inseguitori Mercedes, mentre solida e costante, anche se non velocissima, è stata la Force India. Il team però ci ha abituati a venerdì spesso in sordina per poi venir fuori al sabato e soprattutto alla domenica con pista ultra gommata.

E occhio a Sainz. È il suo primo “vero” long run e si vede dai picchi della sua linea, ma nel finale è armonioso e notevolmente veloce. Che sia lui la vera sorpresa in Toro Rosso quest’anno? Sono curioso, un vero peccato non poter mettere le mani sul passo gara di Verstappen.

I passi riveduti e corretti parificando il contenuto di benzina secondo dati “storici” potrebbero essere questi:

MERCEDES
.
.
WILLIAMS +0.90
FERRARI +1.00
RED BULL +1.35
LOTUS +1.70
FORCE INDIA +1.95
TORO ROSSO +2.10

Non mi pronuncio su Sauber e McLaren, perchè non posso: purtroppo la FIA/FOM ha dimostrato quest’oggi di non essere al passo con i fantastici ingegneri del circus: i dati per calcolare i passi sono arrivati in ritardo ed ho preferito ricontrollarli più volte visto che anche l’app ufficiale ha lasciato a desiderare. Desiderare che funzionasse…

Aggiornamento del sabato mattina…

A presto, vi auguro un buon GP ed intanto se il pezzo è stato di vostro gradimento fatemelo sapere con un click su g+1, grazie ;)

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 15 Marzo 2015

    […] vita delle gomme soft usate dai top10 e quindi un primo stint più lungo. La possibilità di strategia a singola sosta ipotizzata venerdì è così diventata concreta: i Top10 avrebbero indossato gomme a mescola media una volta ai box. […]